Com'è la situazione sanitaria in Tagikistan? Serve una assicurazione sanitaria per andare in Tagikistan? Servono vaccini o particolari precauzioni mediche?
Il livello delle strutture mediche in Tagikistan non è soddisfacente. Gli ospedali sono sprovvisti di attrezzature sanitarie adeguate. La maggior parte dei farmaci specifici è irreperibile e spesso mancano anche i medicinali di largo consumo. La situazione igienico-sanitaria è spesso carente. Si rammenta altresì che in Tagikistan è presente la malaria nelle Regioni del sud ed in particolare nella Regione di Hatlon, confinante con l’Afghanistan. Dall’aprile 2009 al luglio dello scorso anno stati segnalati circa 500 casi di poliomielite (poliovirus di tipo 1) che hanno causato 20 decessi. Sebbene da allora non siano stati segnalati ulteriori casi, si raccomanda comunque che i viaggiatori si vaccinino contro la polio.

Tra le vaccinazioni preventive sono consigliate, previo parere medico, quelle contro il colera, il tifo, il paratifo, il tetano, l’epatite A e B, la difterite, la rabbia e la tubercolosi. Si consiglia, sempre dietro parere medico, la profilassi antimalarica a coloro che debbono soggiornare nelle zone a rischio di malaria sopra indicate. Per evitare possibili infezioni intestinali è necessaria un’attenta osservanza delle norme igienico-sanitarie ed alimentari.Si consiglia quindi di bere solo acqua minerale in bottiglia, senza aggiunta di ghiaccio, di non assumere cibi crudi, di lavarsi frequentemente le mani, ecc.... Si raccomanda inoltre di dotarsi di una buona scorta di farmaci.
E’ altamente consigliabile, prima di intraprendere un viaggio in Tgikistan, stipulare un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche un eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.