Com'è la situazione sanitaria in Uzbekistan? Serve una assicurazione sanitaria per andare in Uzbekistan? Servono vaccini o particolari precauzioni mediche?
Il livello qualitativo e quantitativo delle strutture locali in Uzbekistan, appena soddisfacente nella capitale, si presenta altrove ben di sotto alla media europea. A Tashkent esistono un piccolo “poliambulatorio internazionale” e qualche clinica privata. Negli ospedali statali si riscontrano molte carenze.
La maggior parte dei medicinali specifici non è reperibile nelle farmacie locali ed è spesso molto difficile valutare le caratteristiche e le compatibilità di quelli disponibili. Si consiglia quindi, di portare con sé un'adeguata scorta di medicinali necessari per fronteggiare l’insorgere di patologie gastro-intestinali. Fra le vaccinazioni preventive si consigliano, previo parere medico, quelle contro: tifo, paratifo, tetano, epatite A e B difterite, rabbia e meningite.

A chi intende fare un viaggio in Uzbekistan si consiglia vivamente di stipulare un' assicurazione medica che includa anche un eventuale rimpatrio sanitario urgente.
E' necessaria un'attenta osservanza delle norme igienico-sanitarie quali :
- evitare cibi crudi;
- bere solo acqua minerale;
- non aggiungere ghiaccio nelle bevande.