Com'è la situazione sanitaria in Yemen? Serve una assicurazione sanitaria per andare in Yemen? Servono vaccini o particolari precauzioni mediche?
Esistono restrizioni all’ingresso nel Paese per le persone affette dal virus HIV, virus peraltro diffuso nello Yemen. Le strutture sanitarie in Yemen sono decisamente carenti e al di sotto degli standard europei.
È presente la malaria in tutte le zone pianeggianti e costiere del Paese e sull’isola di Socotra. Casi di dengue (causati dalla puntura della zanzara Aedes Aegypti) si sono registrati nella regione costiera della Tihama (Hodeida, Zabid), nei governatorati meridionali di Shabwa, dell’Hadramaut (Mukalla), di Taiz e di Al Dhala. Nelle zone costiere ed in particolare in quelle dell’Hadramout si registrano focolai di febbre dengue più virulenti del solito . Focolai di lesmaniosi cutanea (nota anche come bottone d’Oriente) sono stati registrati nelle località turistiche di Seiyun, Tarim e dintorni (Governatorato dell’Hadramaut). Tale malattia si trasmette attraverso la puntura di insetti (flebotomi). Vedere misure preventive contro le punture di zanzara .
Il Ministero della Salute yemenita ha confermato alcuni casi nel 2007 di poliomielite. Le autorità sanitarie locali, coadiuvate dall'OMS, hanno effettuato una campagna di vaccinazioni di massa sui bambini per arginare la diffusione del fenomeno.
Da ultimo, va registrata una preoccupante epidemia di morbillo in corso che ha fatto scattare l’allarme in 14 governatorati (circa 74 vittime e 3000 casi gia’ accertati) in varie parti del Paese (soprattutto nel sud).
Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere un viaggio in Yemen, un’ assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.
Si consigliano, previo parere medico, le vaccinazioni contro, l’epatite A e B (molto diffusa nel Paese) e quelle contro il tifo, la difterite, il tetano, la poliomielite ed il morbillo.
Si consiglia (previo parere medico) la profilassi antimalarica, in particolare a coloro che devono soggiornare per lunghi periodi nelle zone costiere del Mar Rosso e dell’Oceano Indiano e nell'isola di Socotra (durante la stagione dei monsoni aprile- ottobre).
Si consiglia di bere solo acqua minerale (verificare che la bottiglia sia sigillata), di non aggiungere ghiaccio nelle bevande e di non mangiare carne cruda, frutta e verdura non disinfettate.